GTD

Detto, fatto! – GTD – Impegni senza ansia

Mirko Corna Book, Project Management 0 Comments

  • Chiama LeonardoGTD - Detto Fatto - Impegni senza stress
  • Ritira il pacco
  • Regalo per Vittoria

Concordiamo tutti che una To Do List può semplificarci la vita nel gestire i mille impegni personali e lavorativi; quello che spesso dimentichiamo di fare però, è gestirla efficacemente.

Erano trascorsi solo due giorni dopo aver preso questi appunti e già mi sentivo perso.

  • Ok, chiamo Leonardo. E poi?
  • Che pacco devo ritirare? Dove lo ritiro?
  • Dove prendo il regalo per Vittoria?

Perché questo senso di smarrimento?

Perché per pigrizia avevo, come spesso accade, appuntato male i miei impegni o, ancora peggio, li avevo presi con la convinzione di riuscire a comprenderne il significato una volta riletti.

Il primo trucco (o metodo) che ho appreso è stato quello di appuntare non solo l’impegno da svolgere ma anche la prima azione necessaria per portarlo a compimento. Solo così potevo essere certo che la mia To Do List non mi si ritorceva contro.

GTD - Schema - Impegni senza stress

Ecco il primo passo: quando prendiamo nota di qualcosa chiediamoci sempre: “Qual è il prossimo passo?”

Non è necessario compilare la lista completa delle azioni da svolgere; basta la prima, quella che permette alla nostra mente di valutarne la priorità , il tempo di esecuzione, di comprendere se l’azione può essere svolta nell’immediato o è necessario attendere.

Quando mi sono imbattuto per la prima volta nel libro di David Allen, in modo diffidente, ho pensato: saranno le solite cose, trite e ritrite, utili solo in condizioni particolari.

Devo invece ammettere che, dopo qualche ricerca, il metodo ha cominciato a convincermi sempre di più. Eccovi i punti che mi hanno portato a cambiare idea sul metodo di David:

  • I concetti espressi, come la domanda “qual è il prossimo passo?”, sono semplici e di rapida comprensione.
  • Il metodo è stato ideato da David Allen, che da 30 anni studia queste tematiche.
  • Il metodo può ottimizzare sia gli impegni personali che quelli lavorativi.
  • Ottimizzare al meglio la propria To Do List riduce lo stress; provare per credere!
  • I concetti di Allen sono raccolti in due libri che hanno riscosso un successo mondiale.

E soprattutto:

Maggiore efficienza + maggiore produttività = maggiore tranquillità

Dal grande manager allo studente, dall’informatico alla persona con diversi interessi, ognuno di noi si scontra con l’impossibilità di fare tutto e prendere decisioni immediate su mille argomenti diversi. Partendo da questo problema, Davide ha sviluppato il metodo GTD (Getting Things Done). GTD è sinonimo di miglior efficienza e organizzazione personale.

Affrontare tutti gli impegni senza ansia è possibile.

Il punto di partenza è semplice: la nostra produttività è direttamente proporzionale alla nostra capacità di saperci rilassare, perché solo con una mente sgombra i pensieri possono essere sistematici e la creatività può generare risultati. Passo dopo passo, il libro offre gli strumenti per imparare a raccogliere le informazioni, esaminarle, organizzarle e verificarle per riuscire a:

  • stabilire le priorità per gestire le scadenze
  • delegare le mansioni
  • chiarire i propri obiettivi
  • diluire gli impegni
  • portare a termine le cose fondamentali e buttare nel cestino tutto ciò che non lo è.

Per chi non conoscesse David Allen

GTD - David Allen - Impegni senza stress

David è il fondatore e presidente della David Allen Company, società di consulenza manageriale e coaching, e di una società di software dedicato a strumenti per il risparmio di tempo. È stato coach di centinaia di top manager di diverse multinazionali, autore di due libri di successo, conferenziere, autore di numerosi saggi e articoli apparsi su riviste e giornali specializzati sulla produttività personale.

 

 

Nel libro di Allen imparerete inoltre a:

  1. Sviluppare un sisma fidato: organizzarsi gestendo tutte le attività.
  2. Raggruppare le azioni da fare: dividere quindi ogni progetto in base al luogo in cui verranno svolti.
  3. Seguire la regola dei due minuti: se un’azione dura meno di 2 minuti va fatta subito.
  4. Organizzazione: gestire progetti, raccolta, sviluppo, eventi.
  5. Fare una revisione settimanale: rivedere le priorità, le scadenze, le attività svolte e quelle pianificate per la settimana successiva.

Se volete approfondire l’argomento, potete contattare E-Quality Italia che mi risulta, al momento, l’unico Certified International Partner della David Allen Company in Italia.

Rispondi